Violenza sessuale: aggredisce una giovane, fermato da un carabiniere

Ha tentato un approccio con una ventenne di Scandicci ed al suo rifiuto ha tentato lo stesso di baciarla


Un militare della Compagnia di Scandicci, libero dal servizio, ha tratto in arresto un giovane albanese che poco prima aveva molestato sessualmente una giovane ventenne. 

Nella serata di ieri, presso la fermata della tramvia “Resistenza” di Scandicci, un giovane ha tentato un approccio con una ventenne di Scandicci ed al suo rifiuto ha tentato lo stesso di baciarla, palpeggiandola anche nelle parti intime. Alla ferma reazione della malcapitata l’aggressore l’ha colpita al volto con un pugno, provocandole una contusione all’occhio. 

La vittima è stata poi scaraventata a terra dall'aggressore, che si è dato alla fuga per viale Aldo Moro. Quest’ultima scena è stata vista da un Carabiniere della Compagnia di Scandicci, che stava transitando nei pressi con la propria autovettura. 

Il militare si è lanciato all’inseguimento, raggiungendolo e bloccandolo, con l’aiuto di un passante, dopo alcune centinaia di metri.
Ricostruita tutta la vicenda, per il giovane, appena diciottenne, si sono aperte per la prima volta le porte del carcere di Sollicciano, essendo stato dichiarato in arresto per violenza sessuale e lesioni.

Redazione Nove da Firenze