​Tramvia di Firenze, ecco i costi: il primo viaggio del sindaco

Proseguono intanto i test per la sola Linea 3 in viale Morgagni


 Arriva San Valentino 2018, è il 14 febbraio anche a Firenze ma l'inaugurazione delle nuove linee è saltata da tempo, per il sindaco il primo giro sul Sirio, ma è solo un rodaggio.

Continuano le prove del tram sul primo tratto della linea 3. Sul convoglio erano presenti il sindaco e Carlo Zini presidente di Cmb, impresa che sta realizzando le opere civili della linea, oltre all'assessore alla mobilità e ai tecnici che da giorni sono impegnati nei test.
Il tram partito alle 13.02 dal capolinea Careggi e a bassa velocità ha percorso viale Morgagni fino all'incrocio con via Santo Stefano in Pane per poi tornare al capolinea toccando le fermate Careggi e Università. Tratto che a regime il tram percorrerà in poco meno di due minuti mentre il viaggio capolinea-piazza Dalmazia durerà circa cinque.

Nell’occasione l’assessore alla mobilità precisa che il costo dell’infrastruttura tramvia relativo alle linee 2 e 3 si attesta su 16,5 milioni a chilometro, un dato che sarebbe "in linea con le realizzazioni simili".
A questi si devono aggiungere "i costi relativi ai lavori accessori come quelli sui sottoservizi, le opere di sistemazioni urbanistiche delle aree interessate dai percorsi tranviari, le opere d’arte (ovvero i ponti, i sottopassi, il deposito, la stazione ipogea) e il costo del materiale rotabile, ovvero dei 29 tram acquistati per il servizio delle linee 2 e 3".

Tempi. Confermato l’avvio della Linea 3 a fine giugno, mentre sono stati verificati i tempi del cronoprogramma relativamente alla Linea 2 che destava maggiori preoccupazioni. "Dopo ampia discussione" il nuovo programma aggiornato prevede la messa in esercizio della Linea 2 entro il prossimo mese di agosto.

Redazione Nove da Firenze