Terza corsia: saranno pagati operai del cantiere in Mugello

Soddisfazione di Cgil-Cisl-Uil di categoria: “Risultato frutto delle mobilitazioni dei lavoratori e dei tavoli di trattativa”


Saranno finalmente pagati gli operai edili del cantiere Pavimental di Barberino del Mugello (lavori della terza corsia autostradale): Autostrade (il committente) e Pavimental (l’appaltatore) risponderanno delle inadempienze della G Costruzioni (il subappalto), come emerso oggi durante l’incontro in Prefettura con i sindacati.

Sono circa 40 i lavoratori che attendono il pagamento di stipendio e liquidazioni per svariate migliaia di euro, alcuni anche da novembre: il primo acconto arriverà entro la metà di luglio, il resto successivamente (per le cifre esatte, andranno fatti approfondimenti tecnici sulle buste paga).

"Se non paga il datore di lavoro, sono chiamati in solido i committenti: è stato ristabilito un principio fondamentale del Codice degli appalti. Il risultato di oggi è frutto delle mobilitazioni dei lavoratori, che hanno lottato per ciò che spetta loro - alcuni persino salendo su una gru per protesta - e dei tanti tavoli che abbiamo fatto sulla vertenza: ringraziamo anche la Prefettura e le istituzioni per la collaborazione.

Se uno lavora, va pagato: bisogna difendere il sistema che non fa sfuggire alle responsabilità, a partire dalla valorizzazione della procedura del cosiddetto cantiere trasparente”, dicono Gaudenzio Rinaldi (FenealUil), Stefano Tesi (Filca Cisl) e Giulia Masini (Fillea Cgil).

Redazione Nove da Firenze