Rubrica — Calcio Storico

RacconTiamo Firenze - Il Calcio Storico raccontato dai protagonisti

Incontri con personaggi di spicco del panorama cittadino


RacconTiamo Firenze è una iniziativa della commissione Cultura del Q1 in collaborazione con il Corteo della Repubblica Fiorentina e l’Assessorato alle Tradizioni Popolari che porta i cittadini a scoprire le tradizioni locali.

Sabato 26 Maggio alle ore 10.30 sarà la volta del “Calcio in costume” una delle tradizioni più importanti e famose della nostra città, il luogo dell’incontro sarà ancora una volta il bellissimo Palagio di Parte Guelfa.

Sarà un viaggio dal passato al futuro del calcio storico, ripercorrendo la storia per scoprire da dove proviene, come lo giocavamo ieri e perché.
Un viaggio che porterà poi a scoprire come viene vissuto oggi il Calcio in costume e che futuro può avere in questa città.

A parlare di questa grandissima nostra tradizione saranno Filippo Giovannelli Direttore del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, Michele Pierguidi Presidente del Calcio Storico Fiorentino, Umberto Bini scrittore proprio del Calcio Storico e presidente delle Vecchie glorie del Calcio in costume.

“Un iniziativa che porta in primo piano non soltanto il gioco, ma anche la storia della nostra città – commenta l’Assessore alle Tradizioni Popolari Andrea Vannucci – che ha bisogno di essere raccontata e tramandata per continuare a mantenere viva la tradizione e la nostra identità”.

“Racconteremo il Calcio Storico negli ultimi 10 anni ma – aggiunge il presidente del Calcio Storico Fiorentino Michele Pierguidi – verranno tratteggiate anche le figure di calcianti sia attuali che storici. L'appuntamento è al Palagio di Parte Guelfa, la casa del Calcio Storico Fiorentino”.

A questa iniziativa si aggiunge un tassello importante cioè la traduzione in lingua dei segni per i non udenti. sarà presente infatti il servizio di interprete LIS per consentire a tutti di fruire dell’iniziativa che ha riscontrato molto interesse da parte di moltissimi cittadini.

“La presenza dell’interprete LIS – ha commentato Mirco Rufilli Presidente della Commissione cultura del Q1 – arriva grazie alla sensibilizzazione di alcune persone non udenti che ci hanno segnalato la loro voglia di partecipare. Il tema dell’inclusione sociale e dell’apertura a tutti delle iniziative culturali per noi è un tema importante e grazie ad un servizio del Comune di Firenze e a l’Università di Firenze, che ha un progetto sul tema, ci siamo riusciti”.

L’appuntamento è per Sabato 26 Maggio alle 10.30 al Palagio di Parte Guelfa, ingresso libero. 

Redazione Nove da Firenze