Rubrica — Mostre

Museo Stibbert: restauro del Parco che ospita monumenti e fontane

Questa mattina l'assessore all'ambiente Alessia Bettini ha effettuato un sopralluogo insieme al direttore del museo e un gruppo di volontari della Fondazione degli Angeli del Bello


Terminati i lavori di restauro al parco Stibbert, la grande area verde all'inglese che, nel Quartiere 5, ospita monumenti, fontane e sculture ed all'interno della quale si trova la villa-museo, realizzata nell'Ottocento dal suo proprietario, Frederick Stibbert, dove sono raccolte e disposte in un allestimento scenografico le collezioni che ha lasciato alla sua morte alla città, in particolare la famosa collezione di armi, ma anche oggetti d’arte e di vita quotidiana della civiltà europea, islamica ed estremo orientale, in particolare giapponese.

 Gli interventi (per un investimento complessivo di 250mila euro) hanno riguardato la parte sud del museo, ovvero il muro di confine con la strada pubblica e l’ingresso al parco. Gli operai hanno provveduto anzitutto allo smontaggio del cancello monumentale in ferro (poi ripulito dalle ossidazioni, trattato con protezione anticorrosiva e verniciato) e subito dopo è stato effettuato il puntellamento dei due pilastri in pietra arenaria con una struttura metallica. L'intervento è proseguito con la realizzazione di una sottofondazione e l'inserimento di una trave di collegamento.
Quanto al muro sono state demolite le parti deteriorate, sia su via Stibbert che all’interno del parco. Il tutto si è concluso con il rifacimento dell’intonaco e la tinteggiatura.
Nella scalinata adiacente al muro interno al parco sono stati sostituiti alcuni cordonati in pietra.

«Un intervento importante – ha sottolineato l'assessore all'ambiente Alessia Bettini – l'amministrazione è impegnata a salvaguardare e custodire il nostro più grande patrimonio: la bellezza e il verde urbano. Ringrazio anche gli Angeli del Bello che, insieme ai giardinieri del Comune, si prendono cura del parco del museo.

Redazione Nove da Firenze