Rubrica — Spettacolo

Apriti Cinema: arena cinematografica estiva nel piazzale degli Uffizi

Più che raddoppiate le serate di programmazione, che passano da 23 del 2017 a 48


Torna a Firenze, per il secondo anno - dopo essersi tenuta per 5 anni in piazza SS. Annunziata - l'arena cinematografica estiva nel piazzale degli Uffizi, 'Apriti Cinema'. Un'iniziativa inserita nel programma dell'Estate Fiorentina del Comune di Firenze, proposta al pubblico italiano e internazionale insieme alle Gallerie degli Uffizi e curata da Fondazione Sistema Toscana in collaborazione con Quelli dell'Alfieri.

'Apriti Cinema' si svolgerà dal 25 giugno all'11 agosto, tutte le sere (ore 21.30) al piazzale degli Uffizi, ad ingresso libero: in tutto 48 serate di programmazione cinematografica di qualità, in lingua originale (con sottotitoli in italiano). I giorni del cartellone di 'Apriti Cinema', visto il successo ottenuto lo scorso anno, in termini di risposta di pubblico e di qualità della proposta culturale, sono più che raddoppiati, se si considera che nel 2017 erano stati 23.

Sono 12 i festival internazionali coinvolti nella rassegna, dal Festival dei Popoli, allo Schermo dell'arte, dal River to River al Middle East Now, da Cinema e Donne al Balkan Florence Express, fino al Florence Korea Film Fest e Dragon Film Fest, passando per il Florence Queeer Festival, il festival Entomusicale, il N.I.C:E. e Una Finestra sul Nord.

I festival internazionali proporranno delle mini-rassegne all'interno di ' Apriti Cinema': 'Notti di mezza estate' è il titolo del ciclo di film proposti il lunedì sera da Lo Schermo dell'Arte Film Festival; 'Middle East Now si colora' raggruppa i film dal Medioriente del martedì sera; 'Notti doc', comprende i documentari musicali proposti il mercoledì sera dal Festival dei Popoli.

Come di consueto, Apriti Cinema ospiterà – i giovedì sera - la rassegna di film provenienti dal Premio Fiesole ai Maestri del Cinema, iniziativa curata dal Comune di Fiesole, insieme a Fst e Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. Sempre Sncci proporrà a 'Apriti Cinema' un omaggio ai fratelli Taviani, in ricordo di Vittorio Taviani, regista toscano, grande maestro del cinema, recentemente scomparso (il 10 agosto, per celebrare laNotte di San Lorenzo).

Una serie di film che vanno sotto il titolo 'Le stelle e il museo', saranno dedicati alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico conservato presso le principali gallerie e pinacoteche internazionali, mentre un evento proposto in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana porterà alla luce una pagina della storia di Firenze legata alla Liberazione della città, all'indomani della distruzione, da parte delle truppe naziste, degli storici ponti cittadini, l'11 agosto del '44. L'evento è inserito nella mini-rassegna tematica 'Libera Italia!', dedicata proprio alla Resistenza e alla Liberazione.

Spazio anche ad alcuni classici della storia del cinema – ad esempio a '2001 Odissea nello spazio' di Stanley Kubrick o 'Il posto delle fragole' in occasione dei 100 anni dalla nascita di Ingmar Bergman - e ai film dedicati a tutta la famiglia.

Sono 200 i posti a sedere nella platea di Apriti Cinema, ai quali si aggiungono gli spettatori di passaggio: l'arena cinema si prefigura come un grande evento cittadino sotto le stelle, che si prevede possa coinvolgere oltre 10.000 persone, italiane e straniere. L'arena Apriti Cinema accende la vita notturna estiva di Firenze, consentendo al pubblico di vivere appieno e in modo positivo il centro storico della città.

“Oltre quaranta giornate di cinema in piazza, nel cinema all'aperto più bello di sempre. 'Apriti Cinema' saprà far vivere l'emozione del grande schermo in un luogo unico per qualità e fascino, il nostro piazzale degli Uffizi – afferma Tommaso Sacchi Curatore Estate Fiorentina - . Arte, cinema documentario, capolavori del cinema mondiale si susseguiranno nel ricco palinsesto a cura dei più autorevoli festival cittadini per far vivere un programma, ad accesso gratuito, aperto a cittadini e ospiti in città. Il "cinema dal mondo" degli Uffizi rappresenta sempre più un dialogo virtuoso tra culture, attraverso la migliore produzione audiovisiva internazionale. Si conferma così un progetto che ancora una volta insiste sul fortunato binomio luoghi storici-produzione artistica contemporanea, che ha marcato in maniera evidente anche questa edizione della nostra Estate Fiorentina”.

“È con grande piacere che le Gallerie degli Uffizi – afferma il direttore Eike Schmidt - accolgono, in quello spazio condiviso con la città e la cittadinanza, che è il loggiato vasariano, la rassegna 'Apriti Cinema', dell’Estate 2018. Le arti performative sono nel codice genetico degli Uffizi fin dalla loro fondazione, e tornano oggi a fiorire con l’Estate cinematografica così come con gli appuntamenti di 'Uffizi Live', nelle aperture serali del

martedì. Il ricco programma della rassegna cinematografica prevede quest’anno una serie di proiezioni dedicate al rapporto tra arte e cinema, tema perfetto per lo spazio scenografico che la accoglie. La chiusura della rassegna sarà poi dedicata ad un tema a noi particolarmente caro: la Liberazione e il passaggio del fronte da Firenze, con particolare attenzione alla “Notte dei ponti”, del 4 agosto 1944, dal cui tragico epilogo è scaturito un momento di grande orgoglio cittadino e nazionale, la ricostruzione del Ponte Santa Trinita, che si intreccia con la storia delle Gallerie degli Uffizi, perché Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli ospitarono gli sfollati delle case distrutte insieme ai ponti nel centro storico”.

Redazione Nove da Firenze