Aggredito agente della Municipale sul viale Fratelli Rosselli

Il passeggero di un furgone, ha reagito violentemente quando al veicolo è stata impedita una manovra illecita


Aggredito durante il servizio di viabilità sui viali. È accaduto questa mattina a un agente di Polizia Municipale. Erano le 12 circa quando una pattuglia dell’Autoreparto era impegnata nella gestione della viabilità in zona Porta al Prato: con gli eventi di Pitti Immagine Uomo in corso alla Fortezza il traffico in questi giorni si presenta come consueto particolarmente intenso.

Un agente era sull’incrocio tra viale Fratelli Rosselli e via Jacopo da Diacceto (la collega poco distante su quest’ultima strada) quando ha notato che, dal lato sinistro del viale, un furgone che stava iniziando a tagliare la strada ai veicoli in transito per dirigersi verso la stazione. L’agente ha quindi indicato al conducente del mezzo di proseguire a diritto ma, improvvisamente, il passeggero del furgone è sceso e l’ha afferrato per il collo insultandolo pesantemente. L’agente è stato immediatamente raggiunto dalla collega, da un’altra pattuglia in servizio al semaforo successivo e da due motociclisti, arrivati dopo la richiesta di supporto inviata via radio e che hanno portato l’aggressore al Comando di Porta a Prato. L’uomo, privo di documenti, è stato foto segnalato: si tratta un 33enne residente nella provincia di Napoli, già noto alle forze dell’ordine.
Su disposizione del magistrato di turno, l’uomo è stato denunciato per lesioni personali, resistenza e minacce. L’agente aggredito, trasportato in ospedale, è stato dimesso nel primo pomeriggio con un referto di tre giorni. In valutazione da parte della Polizia Municipale la posizione del conducente, un 38enne originario sempre della provincia di Napoli ma residente a Firenze: secondo una prima testimonianza raccolta sul posto sembrerebbe che abbia partecipato all’aggressione.
Comunque intanto entrambi sono stati multati per mancato uso della cintura di sicurezza (81 euro di verbale e 5 punti di decurtazione sulla patente).

Redazione Nove da Firenze