Rubrica — Agroalimentare

​Vivai: assessore Grieco presenta progetto Ifts a Pistoia

L'assessore all'istruzione formazione e lavoro Cristina Grieco ha partecipato a Pistoia alla conferenza stampa di presentazione del progetto formativo


Cominceranno nei prossimi giorni le selezioni per l'ammissione al corso di "Responsabile della gestione e del controllo degli aspetti produttivi dell'impresa agricola": questo il titolo del corso Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore) finanziato dalla Regione per l'area di Pistoia. 

Il corso è organizzato dall'Accademia Italiana del Giardino di MATI 1909 e dalla Fondazione Et Labora ed è riconosciuto e finanziato dalla Regione Toscana. Prevede 24 posti, 800 ore di lezione (530 in aula e 240 in vivaio), ed è rivolto a giovani e adulti, neodiplomati in tutte le discipline, neo laureati e persone in cerca di occupazione. Grazie al finanziamento previsto dai progetti Smart Agri della Regione Toscana, il corso è gratuito.

Si tratta di una figura professionale tra le più richieste e innovative nel settore vivaistico e del primo corso professionale di formazione tecnica superiore organizzato a Pistoia nel mondo del verde.

"La Regione punta molto su questi corsi, legati alle esigenze dei territori - ha sottolineato l'assessore Grieco - per questo investiamo su prtogetti formativi come questo. Per troppo tempo la Scuola e l'Università sono state separate dal mondo del lavoro. Per questo la Regione favorisce la creazione di figure di alta professionalità, poichè la situazione a cui si assiste è paradossale: da un lato le richieste di figure porofessionali che non si trovano sul mercato del lavoro, dall'altro molti ragazzi che non trovano occupazione adeguata al loro titolo di studio. Occorre infatti far dialogare la filiera formativa con il mondo imprenditoriale per far partire dal punto giusto il fabbisogno formativo necessario per far crescere il territorio. Il corso presentato oggi è, tra l'altro, all'interno della formazione strategica in un settore, come quello florovivaistico pistoiese, che rappresenta un'eccellenza mondiale".

Sulle filiere tecnico professionali, ha spiegato ancora l'assessore, sono stati spostati numerosi finanziamenti poichè rappresentano delle opportunità importanti di alta qualifica post diploma, così come i corsi ITS. Si tratta di corsi che consentono anche passaggi al sistema accademico. "Opportunità per i giovani, ma anche per le imprese che coprogettano nella formazione delle figure professionali - ha concluso - si tratta insomma di esperienze "Win-Win" poichè tutti "vincono", ma soprattutto vince il territorio. Dunque alta professionalità spendibile nel mondo del lavoro e soprattutto occasioni per creare nuove professionalità, in linea con i cambiamenti del mercato che stanno avvenendo".

Redazione Nove da Firenze