Tramvia: da lunedì sera cambia la viabilità in zona rotonda San Donato

Tramvia Firenze, modifiche in zona San Donato

E fino a venerdì chiusura notturna in via Valfonda, martedì notte divieto di transito in piazza Dalmazia nella corsia da via Mariti a viale Morgagni. Ecco gli interventi che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine. Viabilità Ponte a Greve-Indiano, il Comune di Firenze affiderà l’incarico per lo studio del nuovo assetto


Inizieranno lunedì 15 gennaio i lavori di completamento delle sistemazioni urbanistiche nella zona della rotatoria tra via di Novoli e via Forlanini.
 Dalle 21 sarà chiusa la corsia che consente ai veicoli provenienti da via di Novoli di raggiungere via Forlanini e sarà istituito un restringimento di carreggiata sulla direttrice in ingresso città (da due a una corsia) in corrispondenza della rotatoria e dell’intersezione tra viale Redi e via Maragliano.
 Predisposti itinerari alternativi: i mezzi che da via di Novoli devono arrivare in via Forlanini l’itinerario via Torre degli Agli-viale Guidoni e rientro in via Forlanini; oppure in seconda battuta, ma sconsigliato per il transito nel tratto a una sola corsia, via di Novoli-viale Redi-Ponte Mariti-via Mariti-Ponte di Mezzo per arrivare in via Forlanini. 
Per i mezzi in ingresso città il percorso consigliato è quello viale Guidoni-via del Ponte di Mezzo-via del Massaio-viale Redi. I lavori termineranno il 29 gennaio.
Sempre da lunedì sera sono in programma alcuni lavori su una polifora in viale Fratelli Rosselli. Dalle 21 di lunedì alle 6 di martedì sarà in vigore un restringimento di carreggiata all’incrocio con via Guido Monaco-via Luigi Alamanni. Previsto il bis la sera successiva.
Saranno effettuati in orario notturno anche i lavori di getto di calcestruzzo e lo scarico delle rotaie in via Valfonda e via Gordigiani con provvedimenti da lunedì 15 a venerdì 19 gennaio (orario 21-5). Per quanto riguarda via Valfonda, sarà istituito un divieto di transito. I veicoli in uscita dalla zona stazione dovranno utilizzare l’itinerario piazza della Stazione-via Santa Caterina da Siena-via della Scala (con revoca della corsia preferenziale di piazza Stazione lato scalette). In via Gordigiani sono previsti, in corrispondenza della rotatoria con via Circondaria, divieti di sosta e restringimenti di carreggiata (a tratti).
Si lavorerà di notte anche in piazza Dalmazia per la realizzazione della aiuole spartitraffico sul lato di via Mariti. Da lunedì 15 a venerdì 26 gennaio, in orario 21-6, saranno in vigore restringimenti di carreggiata puntuali nell’area di intersezione tra la piazza e via Mariti.
Rimanendo in piazza Dalmazia, vanno avanti anche le operazioni di tesatura della linea di contatto lungo la linea 3. Martedì da mezzanotte alle 3 sarà chiusa la corsia in asse con viale Morgagni (da via Mariti a via Vittorio Emanuele II in direzione Careggi). I veicoli provenienti da via Mariti e diretti a Careggi dovranno utilizzare la corsia a sinistra del cantiere tramvia, normalmente riservata alle ambulanze. I mezzi provenienti da via Reginaldo Giuliani e diretti in via Corridoni invece utilizzeranno via di Rifredi-via Bini. Le operazioni continueranno la settimana successiva, per due notti consecutive. Da mercoledì 24 a venerdì 26 gennaio, dalle 23 alle 1, è prevista la chiusura di viale Morgagni (da via Vittorio Emanuele a via Cocchi), di piazza Dalmazia (nell’area di intersezione con via Vittorio Emanuele II) e via Vittorio Emanuele II (da via Bini a piazza Dalmazia). Prevista la revoca della corsia per le ambulanze. I veicoli provenienti da via Alderotti e diretti in viale Morgagni dovranno utilizzare l’itinerario via Maestri del Lavoro-via Santelli-via Lombroso-viale Morgagni. Infine da mercoledì 17 gennaio sarà ripristinato come da progetto definitivo a tramvia funzionante l'attraversamento pedonale all'altezza di largo Palagi con revoca di quello provvisorio collocato sul lato di largo Brambilla.

La riqualificazione di via Taddea, le asfaltature della rotatoria di via Michelucci, ma anche di via di Cammori, via di Brozzi, via Dosio, via Baccio da Montelupo, via dei Vespucci. E ancora i lavori per l'attivazione di nuovi semafori in via Ponte alle Mosse, via Maragliano, piazza Tanucci e quelli per un nuovo allaccio alla rete fognaria in via Bolognese. Sono questi i principali cantieri che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine e che comporteranno l'istituzione di provvedimenti di circolazione. L'intervento più significativo è quello relativo alla riqualificazione della pavimentazione in lastrico di via Taddea. Da lunedì 15 gennaio inizieranno i lavori che nella prima fase riguarderanno il tratto via dei Ginori-via della Stufa che sarà chiuso (gli incroci restano transitabili), a seguire la seconda fase nel tratto via della Stufa-via Rosina sempre con divieto di transito (anche in via della Stufa). L'intervento durerà complessivamente due mesi e sarà seguito dai lavori della stessa tipologia su via Panicale. In programma anche numerosi lavori di asfaltatura. Si inizia lunedì 15 gennaio in via di Cammori (restringimenti di carreggiata nel tratto via della Saggina-via San Piero a Quaracchi fino al 18 gennaio), via dei Vespucci (con chiusura da via del Barco a via Pistoiese fino al 21 gennaio e deroga per i mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili), via di Cocco (fino al 27 gennaio divieto di transito da via Pistoiese a via dell'Osteria e deroga per i mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). Lunedì e martedì sarà effettuata anche l'asfaltatura della rotatoria di via Michelucci: dalle 17 alle 23 previsto un divieto di transito (eccetto i mezzi di soccorso e i veicoli diretti ai passi carrabili). Da lunedì 15 gennaio è in programma inoltre l'asfaltatura di via di Brozzi con la chiusura dei tratti via Cocco-via dell'Osteria e via Nave di Brozzi-piazza 1° maggio (fino al 26 gennaio con deroga per i mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). Nuovo asfalto a seguito di interventi sui sottoservizi anche in via Baccio da Montelupo: fino al 19 gennaio previsti restringimenti di carreggiata in uscita città da via Empoli a via Macchietti con senso unico alternato da movieri in orario lavorativo e ripristino nelle restanti ore Infine l'asfaltatura di via Dosio e via Pietro da Cortona: da martedì 16 a mercoledì 24 gennaio previsti restringimenti di carreggiata a tratti.

Viabilità Ponte a Greve-Indiano, il Comune di Firenze affiderà l’incarico per lo studio del nuovo assetto

Definire le soluzioni future per la viabilità di confine tra i Comuni di Firenze e Scandicci. È questo l’obiettivo dell’incontro, che si è svolto ieri, tra gli assessori alla mobilità di Firenze e di Scandicci e il vicesindaco e assessore alle opere pubbliche di Scandicci (presenti anche rappresentanti del Quartiere 4 e tecnici del Comune di Firenze). In specifico il tema della riunione è stata la fluidificazione del traffico nei percorsi di collegamento tra il Galluzzo e il Viadotto dell’Indiano, con i passaggi nel territorio di Scandicci (quartieri di San Giusto Le Bagnese) e lungo le direttrici Ponte a Greve, Pisana e via Baccio da Montelupo. L’incontro tra gli amministratori si è concluso con l’impegno del Comune di Firenze ad affidare l’incarico per studiare soluzioni per lo snodo tra le vie Pestalozzi e Pisana a Ponte a Greve, via Baccio da Montelupo e il Ponte all’Indiano. Si tratta dell’ultimo tratto di viabilità ancora senza una ipotesi risolutiva lungo il percorso Galluzzo-Indiano dopo la realizzazione da parte del Comune di Firenze delle rotatorie di via Minervini e via Bugiardini. E visto le procedure, in fase avanzata, relative alla prosecuzione dello Stradone dell’ospedale per il collegamento diretto tra viale Nenni, il policlinico di Torregalli e via di Scandicci; e alla nuova rotonda all’incrocio del Cantone, tra via delle Bagnese, via Poccianti, via Ponte a Greve e via di Scandicci. Questi interventi consentiranno anche un accesso più rapido al Pronto Soccorso di Torregalli per i mezzi del 118.

Redazione Nove da Firenze