Speciale mare: come scegliere la Toscana più bella, tra Guida e Bandiera Blu

Saper scegliere la spiaggia migliore non significa solo trascorrere una piacevole vacanza, ma anche contribuire ad un silente progetto comune: raggiungere uno stile di vita soddisfacente. Mai come oggi, nel mondo Social, conta un buon feedback più di ogni altra cosa.
Persino il consiglio del migliore amico deve trovare riscontro in una serie ininterrotta di giudizi positivi: è il futuro, non possiamo farci niente.
Per ottenere questo occorre mantenere alta l'attenzione su alcuni parametri specifici, guardarsi bene attorno evitando di seguire semplicemente la direzione del vento.
Consiglio? Esplorare il web ed informarsi: cercare foto, video e soprattutto guardare tra i diari di viaggio ed i blog, con l'accortezza di preferire quelli più vivaci, commentati ed aggiornati.

Riconoscimenti come la Bandiera Blu della Fee e le Vele della Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano possono aiutare, ma non sono il vangelo. Sono una certificazione, un monito, un incentivo a fare meglio.
Se nel primo caso si tratta di una mera partecipazione volontaria ad un progetto internazionale, per l'altro si riceve una verifica a sorpresa.
I risultati sono spesso diversi, proprio in virtù di elementi diversi da controllare e valutare.

La sovrapposizione infografica delle Vele e delle Bandiere Blu assegnate in Toscana, può essere un utile strumento di riflessione. 

Bandiere Blu sventolano anche lungo tratti di costa che all'apparenza potrebbero denotare la presenza di insediamenti urbani e produttivi incompatibili con un'idea di paradiso incontaminato: si tratta di località in cui l'offerta ricettiva è ricca e variegata, dove i servizi non mancano e l'amministrazione si impegna nella divulgazione delle informazioni. L'acqua è "eccellente" anche se Arpat Toscana sottolinea come questo non rilevi in percentuale determinante sul punteggio finale. 
Vele Bianche in campo giallo sventolano su coste più "tranquille", dove le condizioni della spiaggia e l'attenzione per l'ambiente incidono in maniera maggiore rispetto ai servizi ed agli sforzi amministrativi. Per la qualità dell'acqua sempre Arpat Toscana invita in ogni caso ad una verifica attraverso i dati aggiornati sull'App dell'Azienda regionale.

Bandiere e Vele da sole non sono sinonimo di acqua cristallina e spiaggia da favola: paradossalmente un'isola incantata otterrebbe un punteggio basso perché priva di alberghi e senza cestini per la raccolta differenziata.

Tutti gli articoli su Speciale mare: come scegliere la Toscana più bella, tra Guida e Bandiera Blu