​Provoca un incidente e scappa, un testimone fornisce la targa

Il sinistro è avvenuto stanotte in zona stadio. Gli agenti sono risaliti al giovane diciannovenne identificato e denunciato 


Alla guida dell’auto della madre ha provocato un incidente e si è dato alla fuga. Ma grazie a un testimone la Polizia Municipale l’ha individuato e denunciato. Si tratta di un diciannovenne che intorno alle 3 in zona stadio ha urtato uno scooterista ed è andato via senza fermarsi. Il ferito, anch’egli giovanissimo (20 anni), è stato portato in ospedale con il femore fratturato. La Polizia Municipale intervenuta sull’incidente, grazie a un testimone che ha fornito la targa dell’auto, è riuscita a risalire alla proprietaria del veicolo. Alle 4 gli agenti sono andati all’indirizzo della donna e, dopo aver perlustrato la zona, hanno trovato l’auto parcheggiata a circa un chilometro con ingenti danni sulla fiancata destra compatibili con il sinistro. A questo punto non è restato che suonare a casa della proprietaria: è stato il figlio diciannovenne e neopatentato ad aprire la porta ammettendo subito le sue colpe. Il ragazzo, che ancora non aveva raccontato niente ai genitori, è stato accompagnato al Comando di Porta al Prato.

Per lui è scattata la denuncia per omissione di soccorso e, viste le lesioni dello scooterista, anche per lesioni stradali con relativo ritiro di patente. Il giovane, risultato negativo all’etilometro (sono attesi gli esiti delle analisi per eventuali sostanze stupefacenti) è stato multato per non aver dato la precedenza in orario notturno (217.33 euro di sanzione e i 5 punti decurtati sulla patente che nel suo caso raddoppiano perché neopatentato).

Redazione Nove da Firenze