Pitti Uomo: inaugurazione con il neo ministro Bonisoli

Fotografie www.zaniechesi.it

Il sindaco Nardella: “Firenze in salute nel settore moda”. Nel fuori salone Genten presenta i lavori di restauro del Cortile di Michelozzo. Enrico Coveri raccontato dalle foto di Maurizio Galimberti. Pijiama Garden Party nel Giardino di Palazzo Frescobaldi. In via Tornabuoni il salotto della moda per Fila e Montblanc. Domani festa con cocktail del Rum Don Papa


FOTOGRAFIE — "Firenze si presenta in grande salute, in grado di mostrare al mondo numeri importanti e il nostro distretto è il primo tra i più performanti”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella, inaugurando nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio la 94^ edizione di Pitti Immagine Uomo. Erano presenti Andrea Cavicchi, presidente Centro di Firenze per la Moda Italiana; Claudio Marenzi, presidente Pitti Immagine (e presidente Confindustria Moda); Marino Vago, presidente SMI; Michele Scannavini, presidente Ice; e Alberto Bonisoli, neo ministro dei Beni culturali. “Nel 2008, appena all’inizio della più pesante crisi dal dopoguerra – ha sottolineato Nardella -, il distretto della moda, pelletteria e calzature esportava un miliardo e 834 milioni. Nel 2017, questo stesso distretto dopo la crisi economica ha totalizzato 3 miliardi e 777 milioni di export, quasi tre volte tanto. È un dato il cui merito va anzitutto alle grandi aziende e a quel tessuto straordinario di piccole e medie imprese del sistema moda che a Firenze riesce non solo a sopravvivere ma a crescere anche nelle difficoltà perché sa coniugare qualità, innovazione e la pluralità di tipologia di aziende, dai grandi brand internazionali ai piccoli artigiani. Credo che questo sia il cuore della forza del Made in Italy che mette insieme innovazione, creatività e tradizione del saper fare”. “La Firenze che si appresta ad ospitare questa nuova edizione di Pitti – ha continuato – è una città viva anche grazie ad un bacino di giovani studenti che arrivano qui da tutto il mondo a imparare cultura, design e moda. Le nostre scuole della moda hanno un ruolo fondamentale, vi è un motore di energia e creatività che alimenta continuamente l’evoluzione del prodotto. Come istituzioni dobbiamo agevolare al massimo la crescita di questo sistema e continueremo a farlo con grande determinazione. Approfitto della presenza del ministro per ribadire che Firenze ha bisogno di infrastrutture importanti per valorizzare il suo distretto e tra queste noi siamo determinati a portare in fondo il progetto della nuova pista dell’aeroporto. Contiamo sul supporto del Governo per lo sviluppo coordinato dei nostri territori e siamo disponibili a collaborare”. Prima dell’inizio, il sindaco ha ricevuto Bonisoli in Sala di Clemente VII, dove il ministro ha firmato il Libro d’onore. “Apprezziamo molto la presenza di Bonisoli – ha sottolineato il sindaco – che è il primo membro del nuovo Governo che partecipa a Firenze a un’iniziativa ufficiale”.

Alla Fortezza da Basso da stamani 1.240 marchi, di cui 561 esteri (45% del totale), una geografia rieditata degli spazi, un focus sulle sezioni che incarnano la ricerca nel menswear oggi e un potenziamento delle aree più proiettate al futuro del fashion. Progetti che interpretano in modo inedito l’universo outdoor, ridefiniscono il lifestyle legato all’athleisure e valorizzano i makers da tutto il mondo. E ancora la new wave di talenti dal Nord Europa e la scena creativa dell’Europa dell’Est, gli stili all’avanguardia e le punte del design cutting-edge. Senza dimenticare l’eccellenza delle aziende del nuovo classico e i brand che rilanciano la modernità dello sportswear. Con l’atmosfera unica dei saloni firmati Pitti Immagine.

In città intenso di programma di eventi fuori salone. Nove da Firenze ha provato a seguirne alcuni.

A fine mattinata presentazione del restauro del Cortile di Michelozzo realizzati grazie al contributo della griffe giapponese Genten. Durante l'evento, inserito nel calendario di Pitti Immagine Uomo 94, è stata mostrata in anteprima la collezione Anniversario, legata ai dipinti restaurati. La mission del marchio è proprio quella di mantenere un rapporto privilegiato e rispettoso tra l’uomo e l’ambiente, ed ecco che anche la salvaguardia del patrimonio artistico e architettonico è uno dei concetti fondamentali dell’azienda. Al fine di adempiere a questo principio il marchio ha deciso di avviare una collaborazione con il Comune di Firenze, sostenendo alcuni progetti legati al patrimonio artistico e architettonico della città: dal 2013 la griffe ha partecipato al restauro del Cortile di Michelozzo con un contributo economico di circa 500.000 euro. Dopo cinque anni, entro la fine del 2018, i lavori di restauro del Cortile di Michelozzo volgeranno al termine e in vista di questo traguardo Genten ha presentato alla stampa lo stato dei lavori, offrendo la possibilità di osservare da vicino alcune delle parti già restaurate. Il marchio giapponese celebra l’occasione con il lancio della capsule collection Anniversario: si tratta di una linea di accessori in edizione limitata con delle speciali stampe che riproducono fedelmente l’affresco sulla volta del Cortile di Michelozzo. Nella collezione sono borse in pelle di vitello (solo 30 pezzi, 400 euro), un Book Cover in pelle di vitello grande (15 pezzi, 200 euro) o piccolo (15 pezzi, 100 euro), un porta monete in pelle di vitello (30 pezzi, 150 euro), e una sciarpa in misto cashmere e lana (20 pezzi, 200 euro). La linea è in vendita da subito nelle boutique di Tokyo e Firenze, oppure online.

Palazzo Coveri nel pomeriggio è stata presentata una mostra dedicata ai 45 anni della Maison. La prestigiosa Casa di Moda ha infatti affidato a Maurizio Galimberti, fotografo di fama internazionale, la rilettura dell’archivio storico. Nasce così “Maurizio GalimbertiAROUND Enrico Coveri”, un lavoro di alta qualità fotografica e pittorica che con cui Galimberti sì confronta per la prima volta con il mondo della moda, reinterpretando in chiave contemporanea quasi mezzo secolo di storia della moda italiana.

Il marchio fiorentino Vera Road ha scelto il Giardino di Palazzo Frescobaldi, in via Santo Spirito per dare vita a un Pijiama Garden Party di presentazione della propria collezione Spring/Summer 2019. L'evento, inserito nel calendario di Pitti Immagine Uomo 94, è stata l'occasione per incontrare buyers e clienti affezionati in una cornice esclusiva della città.

Spostandosi in via Tornabuoni si entra nel cuore degli eventi urbani, una sorta di estensione-salotto di Pitti Uomo in città. La boutique di FILA diventa la location di SOTF per presentare la nuova Chunky Sneaker tendenza assoluta degli ultimi anni. Cocktail e dj set by Double S., direttamente da Miami. Anche lo showroom di Montblanc da vita a un Cocktail Party stradale.

Temy Calzature ha festeggiato in occasione di Pitti Immagine l'apertura del suo nuovo negozio fiorentino di scarpe da donna e da uomo online delle migliori marche, in via Sant'Antonino dal mese scorso.

Sempre in occasione di Pitti Immagine Uomo 94, domani sera, a Palazzo Strozzi il Don Papa Super Party, Aperitivo & Dinner con musica e performers, che indosseranno costumi e maschere in linea con lo stile della serata e del rum Don Papa.

Nicola Novelli