Rubrica — LifeStyle

Pitti Bimbo: quali sono le prossime tendenze moda?

Si è aperta ieri l’87^ edizione della kermesse fiorentina con ritorni, novità e conferme. Parole d’ordine: qualità, eccellenza e Made in Italy


Si è aperta ieri la tre giorni dedicata alla moda bambino, dove forte è la presenza di aziende toscane, eccellenze manifatturiere simbolo del Made in Italy. Ma quali sono le prossime tendenze moda?

Flower & stripes e un tocco anni Cinquanta: ricetta dell’eleganza for kids SS19

Un mood effervescente dall’anima floreale intervallata a sorpresa da motivi a righe. Gli anni Cinquanta sono potente suggestione per un guardaroba che predilige i toni del bianco naturale e del bianco ottico giustapposti a flash cromatici sofisticati come il verde Tiffany e l’argento. I tessuti sono morbidi e avvolgenti come tulle e taffettà, arricchiti di paillettes e delicate spalmature. Forme costruite o scivolate interpretano texture sospese tra luce e leggerezza, rese uniche da un mare di print floreali e rigati. Drappeggi, plissé e cuciture declinano il lusso del raso lucido in volumi che evocano i favolosi Fifties. Abiti bon ton in pizzo con nuvole di volants in georgette e, perfette per i party estivi, gonne a corolla con stampe piazzate. Un viaggio full color nato per esaltare consistenze fresche e naturali, punteggiato da fioriture di bouquet, profili di ruche e lavorazioni di pizzo alternate a patch. E per la cerimonia, il bianco è protagonista su materiali che svelano un’artigianalità esaltata dalle finiture manuali. Sono collezioni dallo spirito giocoso che strizzano l’occhio al registro preppy senza tralasciare la magia dell’infanzia: nel dailywear spiccano shorts in denim, bomber in nylon, abitini e vaporose gonne in pizzo. Per i maschietti il riferimento al mondo college è forte: guardano ai fratelli maggiori iscritti alle università dell'Ivy League, adottando un look casual preppy composto da felpe, t-shirt e più formali polo. E sono i toni dell'American Flag a colorare questo mood, affiancati a classici grey melange e blu navy.

Welcome to the jungle. Il tocco verde del lifestyle for kids

L’orizzonte lifestyle del childrenswear si tinge di verde. La natura suggerisce il ritmo del vivere, è fonte di benessere e il tempo atmosferico scandisce la capacità di reinventare il guardaroba come in un gioco in cui fantasia e creatività sono strumenti unici. La palette si intride di verdi tropicali, marroni terrosi, blu marini, energici gialli e le stampe, utilizzate a profusione, mostrano spaccati di habitat lontani ed esotici, foreste tropicali, fondali marini ricchi di pesci e prati fioriti. I materiali organici come il lino e il cotone, in versione grezza o lavorata, dialogano in perfetto equilibrio con tutti gli elementi: il sole, il vento, la pioggia. La dimensione del viaggio, inteso come sogno o percorso, ispira nuovi concept dove il contatto con la natura è essenziale. Il mondo della giungla accende di vitalità capi di abbigliamento, accessori e oggetti. Racconti dalla giungla, esotismi di flora e fauna attraversati da tonalità diverse, non solo stampe animalier ma vere e proprie esplorazioni vegetali, diventano spunti visivi per nuove avventure sospese tra immaginazione e realtà. Dalla t-shirt con maxi stampa leopardata ton sur ton ai trikini dallo spiccato stile etnico: un’esplosione di grafismi e contrasti. Evocazioni di esperienze all'aria aperta traducono il momento della vacanza in istinto al gioco e libertà, per emozioni da condividere.

Leggerezza, fil rouge per le collezioni luxury 2.0

I colori chiari esaltano le trame pregiate e super naturali dei filati di cotone e lino che accarezzano la pelle come una delicata brezza primaverile. I party dress accolgono linee classiche solo se rivisitate con stampe, pesi e dettagli di gusto contemporaneo: una visione che guarda con fiducia al futuro, memore della bellezza del passato. Uno stile che scopre l’inclinazione luxury aprendosi ad un’infinita leggerezza: è il DNA di collezioni made in Europe da mani sapienti dove è la qualità a dettare legge. Le piccole principesse interpretano abitini di un’eleganza raffinata e mai eccessiva: gonne come impalpabili corolle, minute applicazioni multicolor che ravvivano tunichette e bluse. Un nuovo gusto tattile si fa strada attraverso texture 3D iperlight. Motivi floreali e rigati si rincorrono su tessuti privi di peso. Le bimbe indossano sandaletti e ballerine declinati in un mix sapiente di materiali diversi, con un occhio ammirato alle calzature glamour intraviste nell’armadio di mamma.

Il lato chic della ricerca active

Il richiamo della tendenza athleisure si evolve in sincrono con un’aspirazione al comfort sempre più accentuata. Una moda che avvicina grandi e piccini ma non trascura le particolari esigenze di dinamismo dei più piccoli: è la dimensione del mini-me, che unisce contemporaneità e stile in un outfit allineato con i trend della moda adulta. Per la bambina, una palette iperfemminile di toni pastello diventa active grazie a tocchi fluo. Felpe, leggings, t-shirt e canotte oltrepassano le occasioni dello sport completando proposte di uso quotidiano. I capi seguono silhouette sartoriali che assecondano il movimento oppure accolgono dettagli tecnici, come cinture reversibili e modificabili in base alla taglia. I grandi classici dell’activewear si riaffermano su tute, pantaloni jogging, giacche e maglie realizzati in jersey e cotone. La felpa si declina in mille soluzioni: arricchita da pattern e patch o segnata da bande sportive e abbinata a sneakers a misura di corsa.

L’attitudine eco supera la dimensione di nicchia

Un pianeta che ha a cuore la salute e il futuro dei più piccoli, ma anche il benessere dell’ecosistema. L’attitudine green è da sempre forte nel segmento newborn, per coordinati di tutine, copertine, sacchi nanna e accessori, ma anche abiti da cerimonia e uso quotidiano. Ultra soffici e per definizione eco-friendly, i materiali delle aziende di baby homewear e knitwear puntano su un effetto di comfort assoluto. Prosegue il focus su accessori e giocattoli sostenibili, sicuri per i bimbi e l’ambiente: peluche a base di materiali bio - 100% cotone organico certificato GOTS, coltivato senza l'uso di fertilizzanti o pesticidi tossici e imbottitura in fibra di mais – biberon dalle proprietà antibatteriche e anallergiche, pannolini in fibra di amido vegetale. Senza dimenticare fiocchi nascita, morbidi set di spugna e delicati lenzuolini in cotoni bio. E ancora preparazioni cosmetiche naturali, basate su principi attivi biologici e su un ciclo di produzione e distribuzione etico. Piccoli pezzi di maglieria, tutine, abitini e t-shirt contrastano il caldo estivo attraverso il cotone organico iper soft e il jersey di cotone, materiali che diventano speciali all’interno di collezioni fair trade.

La storica azienda pugliese Zero & Company

Zero & Company, azienda italiana dal consolidato know how nella produzione del kidswear e licenziataria di marchi di eccellenza, conferma la sua leadership nel mondo dell’abbigliamento under 16 e presenta a Pitti Immagine Bimbo la nuova collezione Cesare Paciotti 4US KidsIl coming back del marchio alla kermesse fiorentina dopo 4 stagioni ha un unico diktat: novità. Colore e grinta i “mai più senza” della Spring-Summer 2019. Lo stile della nuova collezione è studiato dal laboratorio creativo di Zero & Company,cuore pulsante dell’azienda, dove designer attenti, preparati e sempre aggiornati sulle ultime tendenze garantiscono eccellenza e assicurano uno standard di prodotto ad elevato contenuto fashion. Blue, giallo e bluette la prima vitaminica palette proposta nella nuova collezione che incontra stampe macro e applicazioni ricamo su tessuti tecnici come il nylon. E ancora: macro scritte, righe colorate e stoffe sovrastampate o ricamate donano un quid accattivante a tshirt e pants. Tenendo fede al mood che da sempre contraddistingue il marchio, esordiscono a Pitti Immagine Bimbo anche capi dal sapore più rigoroso ed elegante come quelli che si ispirano a sofisticati smoking vest. Smart e contemporanei nei tagli e nei toni dei grigi e degli “inner green”. Il riferimento è Miami. Tramonti stampati, borchie applicate, bande logate e fantasie galles creano una new elegance,riconfermando Cesare Paciotti 4US Kids come marchio di punta nel modo del kidswearChiude il ritorno del brand, una serie di capi dove dominano i suoi classici colori simbolo. Rosso e nero. Declinati in chiave rock safari con logature e ricami con tigri e pantere. Dettagli che esaltano la grinta dei piccoli e li rendono unici grazie a nuovi tagli e volumi. Per l’azienda pugliese, Pitti Immagine Bimbo non segna solo il ritorno di Paciotti 4US Kids ma è anche il palcoscenico per presentare il marchio My Clòset. La label nasce dall’idea di allestire l’armadietto dei più piccoli piccoli con abitini, maglie, pantaloni e bluse realizzati in tessuti cotonieri, stampe ad acqua e ricami. I toni della collezione sono neutri e all’insegna della sobrietà. Per bimbi chic ma senza ostentazioniMa il carnet di Zero & Company a Pitti Immagine Bimbo non si esaurisce con i ritorni e gli esordi. C’è anche una conferma: la seconda stagione della collezione Kid’s Company. Forte del successo della precedente collezione, il marchio si conferma prodotto di punta dell’azienda pugliese che fa della qualità del prodotto, dello stile e del Made in Italy i propri cavalli di battaglia.

Le aziende toscane

Miniconf, che in quarantacinque anni di attività ha conosciuto una crescita costante mantenendosi sempre coerente con l’obiettivo dell’azienda di conciliare esigenze di mercato e dimensione etica ponendo al centro del proprio lavoro l’attenzione al consumatore e la tutela dell’ambiente, presenta a Pitti Immagine Bimbo la nuova collezione primavera/estate dei marchi Sarabanda e iDO. Sarabanda è la linea completa di abbigliamento ed accessori studiata per bambini e bambine fino a sedici anni e comprende anche Minibanda, cioè la collezione dedicata ai più piccoli, da 0 a 18 mesi. Lo stile Sarabanda coniuga le ultime tendenze della moda con il mondo allegro e spontaneo dei bambini, in armonia con loro, proprio per rispettarne la personalità, e si distingue per il comfort e la vestibilità di ogni singolo modello per un ottimo rapporto qualità/prezzo. La collezione presentata all’87^ edizione di Pitti Bimbo è ricca di capi eleganti per le grandi occasioni e di soluzioni creative per il daywear, ed è stata realizzata con grande cura ed attenzione per i dettagli. Presentate le collezioni per Sarabanda Girl, Sarabanda Boy, e per Minibanda Baby Girl e Baby Boy, declinate in svariati temi, come il Flowers&Stripe per le bambine, dove domina il verde tiffany unito al bianco e gli abiti realizzati in raso lucido sono caratterizzati da stampe floreali e rigate, oppure il Denim anni ’90 e il Summer Surf per i bambini, incentrati rispettivamente sul tema dello street style, declinato nei colori verde, rosso bianco e nero con grafiche e loghi di ispirazione anni ’90, e sul tema surfer, che richiama l’estate, con abiti leggeri e colori accesi come il verde, l’arancione e il bordeaux. iDO è la linea di abbigliamento che veste i bambini e le bambine da zero a sedici anni: è dedicata ai bimbi dinamici e vivaci, che giocano e si scatenano ed hanno sempre mille cose da fare. Lo stile iDO è sinonimo di capi di tendenza, che rispettano la personalità e le esigenze dei più piccoli, la loro allegria e la loro vivacità. Anche i capi di iDO sono caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo ed hanno nella coordinabilità il loro punto di forza. A Pitti Bimbo iDO presenta una collezione unica ed articolata in diversi temi, mood, stili e colori, dall’Elegante al Cerimonia, passando per il tocco vintage dello stile Color Block fino al rosa confetto dello Chabby Chic.

Monnalisa, leader nel settore dell’abbigliamento di fascia alta per bambini, da cinquant’anni realizza capi di grande qualità, proseguendo il suo percorso in continua espansione unendo sensibilità sociale e significativi investimenti in ricerca e sviluppo. A Pitti Bimbo Monnalisa reinterpreta l’energia degli anni ’50, con gonne a corolla, camicie candide, occhiali da sole cat-eyes, ballerine e con giochi di stampe floreali e a pois. I colori prevalenti sono talco, cipria, rosa acceso, verde menta, rosso geranio e blu denim. Le gonne sono a vita alta, romantiche e importanti, con l’abbondanza del taglio a ruota, gli inserti in sangallo e l’effervescenza del tulle nell’inedita versione a pareo che cela uno short o una gonna in jeans. Si abbinano con top in paillettes, camicie candide in popeline croccante, camicine a doppia gala effetto poncho e bluse con ricami in raso applicati su pizzo. Per le giornate più fresche, proposti bomber in microfibra ricamati con maniche a sbuffo e giubbini extralight con imbottitura degradé. Per la pioggia, kway in nylon con sprone increspato o ironiche giacche in PVC con bordi fluo. Per il tempo libero, capi ginnici in felpa con bande lamé o a tutto denim ingentilito da margherite ricamate. Monnalisa Chic si ispira al garden e celebra l’estate più sofisticata: abiti in linea pulita o doppiati con drappeggi di tulle stampato, blazer iperfemminili di pizzo rebrodé con revers, jeans stretch con bande in paillettes ed eleganti redingote in ottoman con maniche a palloncino. Raffinatissime le maxi righe su organze color magnolia e i riflessi delle gonne laminate, con giochi di piccoli plissé, irresistibili le piccole borse a mano con fiori applicati e i grandi cappelli a tesa larga. Monnalisa Couture propone lo stile sartoriale, in tessuti importanti, offrendo anche l’alternativa di un top effetto bustier con chiusura criss cross e gonna svasata in tulle ricamato, per un outfit anticonvenzionale ma prezioso. I colori degli abiti sono anice, cipria e magnolia, e sono in pizzo, organze a pois, tulle glitterati e con scenografiche applicazioni di fiorellini dal profilo lamé. Le linee sono sciancrate nel corpetto ed effervescenti nelle gonne, con carré e punto vita sottolineati da applicazioni. Scenografici gli accessori, da quelli per capelli con cerchietti intrecciati o con ramage di strass e perle, alle piccole borse con applicazioni in scintillanti castoni, fino ai cappelli estivi con inaspettata coroncina applicata. 

Redazione Nove da Firenze