Un nuovo Presidente per Nuovo Pignone

Baker Hughes, a GE company (BHGE) annuncia la nomina di Michele Stangarone


Firenze, 27 febbraio 2018 – Baker Hughes, a GE company (BHGE) ha annunciato oggi la nomina di Michele Stangarone a Presidente di Nuovo Pignone, azienda capofila del gruppo BHGE. Stangarone succederà a Massimo Messeri, che ha deciso di ritirarsi dal 1° aprile 2018 dopo 43 anni al servizio della società. Messeri ha ricoperto la carica di Presidente di Nuovo Pignone dal 2011: si è trattato della Presidenza più lunga nella storia dell’azienda fiorentina.

Ad annunciarlo oggi è Lorenzo Simonelli, Presidente e Amministratore Delegato di Baker Hughes, a GE company, che ha così commentato: “Oggi voglio soprattutto ringraziare Massimo per l’importante contributo che ha dato non solo in questi 7 anni come Presidente, ma in oltre 40 anni di carriera in Nuovo Pignone. Sotto la sua Presidenza, Nuovo Pignone ha estremamente rafforzato i legami con interlocutori chiave del territorio come istituzioni, mondo della ricerca e tessuto industriale, giocando sempre un ruolo da protagonista prima nel gruppo GE Oil & Gas e adesso in BHGE e nelle comunità in cui l’azienda ha le proprie sedi. Il valore generato dall’ottima integrazione con il territorio che si è creata durante la Presidenza Messeri è indiscutibile. Proprio per questo, la nuova presidenza opererà in piena continuità con la precedente ed è Michele Stangarone la persona più adatta per ricoprire questo ruolo. Michele, con oltre 30 anni di esperienza in questa azienda, l’ha vista crescere ed evolversi e rappresenta al meglio la sintesi tra l’eredità di eccellenza tecnologica dell’azienda metalmeccanica fiorentina e la multinazionale innovativa che siamo oggi. A lui va il mio augurio e la piena collaborazione di tutti per svolgere al meglio questo nuovo incarico.”

Michele Stangarone, attualmente Vice Presidente Globale delle Vendite del business Turbomachinery & Process Solutions di BHGE e Vice Presidente di Nuovo Pignone, ha iniziato la sua carriera in azienda proprio al Nuovo Pignone a Firenze, dove è entrato come ingegnere di turbomacchine nel 1985. Nel 1990 si è trasferito a Houston, in Texas, come direttore delle vendite per il Nord America. Durante i suoi 10 anni di permanenza negli Stati Uniti, ha contribuito a far crescere il business e far diventare Nuovo Pignone un’azienda di riferimento per applicazioni chiave, come LNG (Gas Naturale Liquefatto). Tornato in Italia nel 2000, Stangarone ha ricoperto una serie di incarichi globali, nella divisione Downstream prima, quindi come responsabile commerciale per il business basato a Firenze. È stato nominato Presidente & CEO Europa nel gennaio 2016 e ha assunto la sua attuale carica nel luglio 2017.

“Mi unisco a Lorenzo ed alla società tutta nel ringraziare Massimo per il lavoro svolto come Presidente di Nuovo Pignone in questi 7 anni” ha sottolineato Michele Stangarone. “Durante la sua presidenza, Massimo ha contribuito a consolidare la posizione di Nuovo Pignone come azienda leader sia a livello tecnologico, che a livello di impegno per gli investimenti in Italia, contribuendo in modo decisivo a creare un clima di dialogo e collaborazione con le istituzioni locali e nazionali e con le parti sociali, che ha permesso di portare avanti obiettivi strategici per tutte le parti. Sono onorato di continuare a servire la società in questo incarico ed orgoglioso della competenza, dedizione e passione che differenziano il Nuovo Pignone. Attraverso il grande valore del suo capitale umano, l’azienda ha saputo esprimere nei decenni altissima tecnologia ed innovazione a tutti i livelli. È mia intenzione assicurare piena continuità con il lavoro portato avanti da Massimo.”

Massimo Messeri ha iniziato la sua carriera al Nuovo Pignone nel 1975, dopo una breve esperienza in Rai, occupandosi di progettazione di macchine. Negli anni successivi, ha ricoperto vari ruoli all’interno della funzione qualità, prima di passare all’area commerciale e trasferirsi a Milano. Nel 1994, quando l’azienda Nuovo Pignone è diventata parte di General Electric, Massimo Messeri è ritornato a Firenze per occuparsi dello sviluppo della neonata divisione Service. Messeri ha continuato a gestire l’espansione del business Service fino al 2011, contribuendo fortemente alla sua crescita. Nel marzo 2011 è stato nominato Presidente di Nuovo Pignone. Sotto la sua presidenza, Nuovo Pignone ha visto una forte espansione delle attività, in particolare in Toscana, con l’inaugurazione del Cantiere di Avenza (Carrara) e il progetto di sviluppo a Piombino, con un nuovo modo di dialogare con le organizzazioni sindacali orientato alla valorizzazione del confronto e con i rilevanti investimenti in Ricerca e Sviluppo di nuovi prodotti (Programma Galileo), anche in ambito digitale (si veda scheda di approfondimento).

“Lavorare in Nuovo Pignone è stato per me motivo di grandissimo orgoglio in tutti questi 43 anni di servizio” ha dichiarato Massimo Messeri a margine dell’annuncio. “Ho avuto il privilegio di vedere l’azienda crescere, affrontare nuove sfide e allargare sempre di più i propri confini, portando avanti la grande eredità e competenza tecnologica che la contraddistingue da sempre. Ringrazio Lorenzo e chi è venuto prima di lui per la fiducia riposta in me e tutti i collaboratori e i dipendenti che in questi anni mi hanno affiancato e che ho cercato di rappresentare al meglio. La piena condivisione di valori e obiettivi tra me e Michele garantisce continuità al lavoro svolto in questi anni e a lui va il mio migliore augurio di buon lavoro.

Redazione Nove da Firenze