Rubrica — Mostre

Notti dell'Archeologia al via in Toscana

Musei e parchi archeologici del territorio della regione si attivano per creare eventi, aperture serali e notturne


  Al via la diciottesima edizione delle Notti dell'Archeologia, un traguardo importante per questo appuntamento toscano con l'archeologia che ormai ha un suo pubblico consolidato. Sono oltre 200 le occasioni che sono comprese nel ricco programma delle "Notti dell'Archeologia 2018" in svolgimento dal 1 al 31 Luglio, musei e parchi archeologici del territorio della regione si attivano per creare eventi, aperture serali e notturne, occasioni per accogliere il pubblico di appassionati e curiosi di tutte le età. Gli orari di svolgimento degli eventi, molto diversificati, vengono incontro alle varie esigenze, comprendendo anche occasioni dedicate al pubblico dei diversamente abili.

"Il tema scelto quest'anno - ricorda la vicepresidente e assessore alla cultura Monca Barni - è "Eroi e miti dell'antichità", filo conduttore di tutte le iniziative. Sino dai tempi più antichi, ad ogni latitudine ed in ogni cultura umana, le figure di personaggi eccezionali, come quelle delle divinità, hanno popolato la memoria e l'immaginario collettivo delle società e delle civiltà. Come una divinità, l'eroe incarna infatti i valori fondanti di una cultura e quindi il percorso proposto può essere letto anche come un ritorno alle nostre radici. Il mondo degli eroi e dei miti ha popolato le rappresentazioni delle culture dell'antichità nell'arte, nella letteratura, nel teatro, nella religione, nella vita civile, ma anche nella vita quotidiana. L'esame delle innumerevoli figure del mito e dell'eroismo permette quindi, partendo spesso da testimonianze materiali di grande valore estetico, di leggere il sentire di culture e di epoche diverse, di conoscerne e rivivere i modelli comportamentali e gli ideali a cui aspirava l'uomo di quel tempo".

Ecco alcuni degli eventi in programma
Ad Arezzo al Museo archeologico nazionale Gaio Clinio Mecenate e Anfiteatro romano, un archeologo accompagnerà i visitatori in un percorso archeologico all'interno delle sale del museo e a seguire un esperto vasaio insegnerà a realizzare vasi in argilla, a Cortona si svolgerà un trekking tra i tumuli etruschi di Camucia, mentre molti musei del Casentino ospiteranno studiosi per conferenze sul tema dei Miti, immaginari e credenze come a Bibbiena a Castel San Niccolò.

In provincia di Firenze, esattamente a Bagno a Ripoli nell'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, si svolgerà una serata con osservazione astronomica dal titolo "I racconti delle stelle. Miti ed eroi in una notte d'estate", mentre all'Antiquarium di Sant'Appiano a Barberino Val d'Elsa, sarà possibile fare una passeggiata sul colle alla scoperta delle storie mitologiche degli alberi.

A Grosseto, presso il museo archeologico e d'arte della Maremma, sarà possibile partecipare a molte interessanti conferenze come quella dedicata al Grand Tour, i bambini a Massa Marittima al museo di San Pietro all'Orto potranno scoprire l'abilità di lavorare l'argilla e disegnare la pittura rupestre

A Livorno al museo di Storia naturale del Mediterraneo sarà possibile ascoltare una conferenza dove partendo dal mito di Medusa si esaminerà la figura dell'eroe attraverso le imprese e le sue paure, immancabile la "Notte al Museo!" speciale visita guidata al buio al museo archeologico della Linguella a Portoferraio.

A Camaiore (Lucca) si svolgeranno molti laboratori per bambini come ad esempio la costruzione dell'antica maschera di Agamennone, noto eroe dell'antichità mentre nel Battistero dei SS. Giovanni e Reparata a Lucca, una speciale visita guidata condurrà alla scoperta del mito della fondazione di Roma che vide l'Urbe muoversi alla conquista dell'Italia.

In provincia di Massa Carrara molte le iniziative nei musei, come a Fivizzano nel Parco culturale delle Grotte di Equi e Museo archeologico Cesare Ambrosi, con Ursus in fabula "Miti " della preistoria di Equi, a Pontremoli al Museo delle Statue Stele lunigianesi, si svolgerà una conferenza con immagini d'epoca che illustrano il rinvenimento delle 9 statue stele scoperte a Fivizzano.

A Pisa a Palazzo Mazzarosa – Collezioni egittologiche dell'Università degli studi di Pisa, sarà possibile partecipare in notturna ad una visita guidata alle collezioni di antichità egiziane della Toscana, mentre a Volterra in occasione del Festival internazionale del Teatro Romano sarà possibile partecipare a molti spettacoli come quello di danza sul mito di Apollo e Dafne.

A Pistoia si svolgeranno presso l'Antico Palazzo dei Visconti e museo della cattedrale di San Zeno delle visite guidate dal titolo "Conversazioni itineranti. Archeologia urbana a Pistoia, vecchi e nuovi scavi", all'Ecomuseo della montagna pistoiese esattamente a San Marcello-Piteglio un esperto parlerà di come sono nati i Miti nell'antichità, e quali sono i ritrovamenti da cui hanno avuto origine.

In provincia di Prato, a Carmignano al museo archeologico "Francesco Nicosia" uno degli otto musei della rete "Ti porto al museo" verrà illustrata l'attività di filatura e tessitura nella civiltà etrusca esponendo alcuni prestigiosi reperti di epoca etrusca provenienti dal Museo archeologico di Firenze. Molti musei apriranno in forma straordinaria in occasione delle "Notti dell'archeologia" come il museo della Badia di san salvatore a Vaiano.

A Castellina in Chianti (Siena) con partenza presso il Museo archeologico del Chianti senese, si svolgerà una caccia al tesoro per bambini e ragazzi che sarà l'occasione per esplorare il centro storico della cittadina, ospite d'onore sarà il celebre Giuliano da Sangallo che seguì i lavori di fortificazione della Castellina all'alba dell'assedio senese nel 1478. A Cetona, nel Parco archeologico naturalistico di Belverde e Archeodromo si svolgerà " Camelot e ritorno" una giornata di approfondimento, di didattica e soprattutto di gioco all'insegna di un tema affascinante: la deposizione rituale delle spade dell'Età del bronzo.

Redazione Nove da Firenze