Rubrica — In cucina

Lo Chef Simone Cipriani a Eataly Firenze

Grande novità, in partenza dal prossimo febbraio, al 1° piano


Eataly Firenze annuncia la collaborazione con lo chef Simone Cipriani, che porta negli spazi dell’Osteria Di Sopra il suo nuovo format Fast And Casual. Negli Stati Uniti quella del fast and casual è la nuova frontiera della ristorazione che coniuga la necessità di un pasto veloce con il desiderio, che sta diventando sempre più uno stile di vita, di mangiare prodotti freschi e di qualità serviti attraverso ricette tradizionali o rivisitate.

FAC nasce infatti dall’intuizione del talentuoso Cipriani di lavorare su un concetto di ristorazione veloce e informale partendo dallo studio delle ricette della tradizione italiana che vengono, con metodo, trasformate in modo tale che possano essere servite velocemente mantenendo intatte le caratteristiche organolettiche degli ingredienti scelti. L’obiettivo del nuovo format è coniugare qualità e velocità, gusto e sostanza a prezzi competitivi.

FAC occuperà da febbraio 2018, con una carica di prorompente innovazione e “sgarbata educazione”, gli ambienti impreziositi da affreschi rinascimentali del primo piano di Eataly Firenze e si proporrà come il punto di riferimento in città per chi non vorrà farsi mancare una pausa, a pranzo o a cena, di pieno comfort in un ambiente bello ma disinvolto in cui mangiare piatti della tradizione italiana con contaminazioni dal mondo e dello street food.

«Siamo contenti di ospitare Simone non solo per l’amicizia che ci lega ma anche perché il suo è un progetto innovativo che unisce la qualità dei prodotti, la cosa più importante per noi di Eataly, ad un concetto molto contemporaneo di ristorazione. Sono sicuro che sarà l’inizio di una bella collaborazione che potrebbe portarci anche fuori Firenze», commenta Enrico Panero, executive chef di Eataly.

Eataly dà il benvenuto a Simone Cipriani e al suo team, composto da Massimiliano Vitali, Matteo Ercoli e Gemma Perez, a cui augura lo stesso successo di Essenziale, il loro ristorante aperto solo 15 mesi fa, già diventato luogo strategico della ristorazione fiorentina.

Redazione Nove da Firenze