Incendia un cassonetto dei rifiuti e danneggia un ciclomotore

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze lo arrestano su segnalazione dei passanti


Verso le 19.40 di ieri sera, a seguito di segnalazione, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile intervenivano in viale Pieraccini ove un uomo era stato visto gettare un pezzo di carta in fiamme all’interno di un cassonetto dell’immondizia, provocando un incendio.

Le fiamme venivano domate dai Vigili del Fuoco e sul posto giungeva anche un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Firenze per i successivi adempimenti. Il responsabile, che aveva atteso il loro arrivo nei pressi, senza esitazioni si assumeva la paternità del gesto riferendo che in preda alla rabbia aveva anche scaraventato a terra un ciclomotore parcheggiato poco distante. L’uomo veniva trovato ancora con l’accendino in mano ed affermava che la sua reazione era dovuta al mancato ricovero avvenuto nel pomeriggio presso l’SPDC delle Oblate, poiché i medici non ne avevano riscontrato i presupposti, rinviandolo ad una visita di controllo prevista per questa mattina.

L’uomo, un 40enne italiano già denunciato in passato per un analogo episodio, veniva dichiarato in stato di arresto per il danneggiamento del cassonetto dell’immondizia e del ciclomotore, e sarà giudicato oggi con rito direttissimo.

Redazione Nove da Firenze