Rubrica — Spettacolo

Il Jazz bagna le notti d'estate

OsmannGold - PROMO 09/2016

Otto concerti dal 3 luglio al Lago dei cigni, nell'ambito dell'Estate Fiorentina. I Grandi Classici dello Swing il 6 al Giardino dell'Orticultura. Fino al 19 agosto la 32^ edizione Valdarno Jazz Summer Festival 2018. Torna l’Orbetello Jazz Festival


All’ombra della torre di San Niccolò, la Firenze beach riapre i battenti con un rinnovato look all’insegna dell’arte, della danza, del teatro della musica e dello sport. Un viaggio alla ricerca delle radici storiche e culturali della Firenze nostrana e dei suoi personaggi, in un angolo di città in cui l’arte incontra la slow life alla riscoperta del gusto e delle sonorità naturali. Il 2 luglio alla Spiaggetta (ore 20.00) “The Old Florence Dixie Band Jazz New Orleans”.

Jazz di una notte di mezza estate è un progetto musicale ideato dalla cantante e violoncellista Naomi Berrill che dal 3 luglio, quasi ogni martedì, porterà sul palco al Lago dei Cigni alla Fortezza da Basso una generazione di freschi musicisti e la loro interpretazione delle nuove vie del jazz. Un rassegna nata per dare visibilità ad un generazione di musicisti toscani ed internazionali e per portare la loro musica in ‘mezzo alla gente’. Come spiega la direttrice artistica dell’iniziativa “L’obiettivo è creare un jazz club all’aperto, non un piccolo e affollato locale ma una vera e propria piazza sotto le stelle.” Si parte martedì 3 luglio con la performance di Naomi Berrill e il chitarrista svizzero Roberto Pianca, si continua martedì 10 Luglio con il contrabbassista fiorentino Guido Zorn e il chitarrista Joy de Vito, il 17, in programma un trio inedito, composto da Simone Graziano, il sassofonista irlandese Matthew Berrill e il batterista Stefano Tamborrino. Il 24, invece, è il turno del Triozone, composto dal saxofonista e flautista Dario Cecchini, Guido Zorn e il batterista Bernardo Guerra. Il 21 Agosto saranno i Floors: Francesco Diodati, chitarrista e compositore, Filippo Vignato, trombonista e Francesco Ponticelli i protagonisti della serata; Lorenzo Baldini, corno, Piero Spitilli, violoncello e Simone Tecla batterista e compositore, in arte i Nuddu, sono attesi per il 28 Agosto. A Settembre, il 4, in programma la performance della cantante Camilla Battaglia insieme al chitarrista Francesco Fiorenzani e l'11 concludono la rassegna Pasquale Mirra, vibrafonista – e il talentuoso Kalifa Kone, uno dei più quotati musicisti del Mali e dell'Africa occidentale, suona il kemele'n'goni, l'arpa maliana e vari tipi di percussioni. Ad introdurre il concerto Giuseppe Vigna. “Il cartellone dell'Estate Fiorentina - spiega Tommaso Sacchi, curatore dell'Estate Fiorentina - si arricchisce con "Jazz di una notte di mezza estate", rassegna che ha il pregio di portare sul palcoscenico artisti locali e nazionali e al tempo stesso di rimarcare il valore culturale dei nostri spazi estivi, in particolare il suggestivo giardino della Fortezza. Il mio ringraziamento va alla direttrice artistica Naomi Berrill che ha saputo comporre un calendario di concerti di alto profilo e al tempo stesso ha permesso di fortificare il rapporto di lunga data che lega la musica jazz alla città di Firenze. Questa novità dell'Estate, infatti, si aggiunge alla programmazione del Jazz Fringe Festival che vedrà la luce per la seconda volta a settembre, posizionando Firenze in un ruolo centrale nella mappa dei festival jazz del nostro Paese".

Tornano i concerti estivi che A.Gi.Mus. Firenze organizza in collaborazione con il Quartiere 5 del Comune di Firenze. Tre sono gli appuntamenti all’aperto, sempre ad ingresso libero, che si terranno per tre venerdì dal 6 luglio presso la Loggia Bondi del Giardino dell’Orticoltura (Via Bolognese 17/ Via Vittorio Emanuele II 4). La programmazione darà spazio a tre formazioni dedite a jazz, blues e swing: il 6 luglio OsmannGold, il 13 luglio la Road Swing Band e il 20 luglio la Fabrizio Berti Jug Band. I concerti prevedono aperture musicali ad inizio concerto a cura degli allievi del Liceo Musicale Dante in un progetto di alternanza scuola-lavoro. L'associazione culturale SOCIAL ARTS FACTORY presenta "I Grandi Classici dello Swing", venerdì 6 luglio, alle ore 21.30 al Giardino dell'Orticultura, in via Vittorio Emanuele II. In attesa della presentazione il prossimo agosto del suo primo album, l'orchestra OsmannGold presenta per il “Festival Q5Estate 2018” un repertorio formato da brani della tradizione delle storiche big band ispirato al periodo swing degli anni '30 e '40. Seppur con un organico ridotto rispetto alla big band classica, gli arrangiamenti, il sound ricercato e la scelta del repertorio sono volti a recuperare quel rapporto tra musica e spettacolo proprio delle grandi orchestre jazz di quegli anni.

Dal 3 luglio al 19 agosto torna il Valdarno Jazz Summer Festival, l’appuntamento estivo che porta nei comuni del Valdarno, tra Firenze e Arezzo, le stelle del jazz italiano e internazionale. Giunta alla 32/ma edizione, la rassegna diretta dai musicisti Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool, celebra questo traguardo con otto appuntamenti diffusi tra i comuni di Loro Ciuffenna, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini. In cartellone nomi del calibro di Paul Wertico storico batterista del Pat Metheny Group, il bassista israeliano Omer Avital e il mago del basso elettrico Stanley Clarke e anche una forte presenza femminile con Romina Capitani, Thana Alexa, Anna Lauvergnac e Federica Michisanti. A inaugurare la manifestazione martedì 3 luglio alle 21.30 in località Gropina (Loro Ciuffenna) sarà il Romina Capitani Quartet dove la cantante, jazz vocalist e compositrice Romina Capitani, presenterà il suo album “Isola Jazz”. Accanto a lei, sul palco Riccardo Galardini alla chitarra, Giacomo Rossi al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria (ingresso libero). Giovedì 5 luglio alle 21.30 presso Villa Masini a Montevarchi (AR) sarà il momento della voce triestina di Anna Lauvergnac accompagnata dal suo gruppo formato da Claus Raible al piano, Giorgos Antoniou al contrabbasso e Steve Brown alla batteria (ingresso 10€ ridotto 7€). Quarto appuntamento martedì 10 luglio alle 21.30 in Piazza Matteotti a Loro Ciuffenna (AR) con il jazz fusion di Thana Alexa Project, ensemble guidato dalla carismatica vocalist statunitense di origini croate Thana Alexa accompagnata da Carmen Staaf al piano e tastiere, Ben Williams al basso elettrico e contrabbasso e Clarence Penn alla batteria (ingresso libero). Si continua domenica 15 luglio alle 21.30 in Piazza Liberazione a Terranuova Bracciolini con il bassista israeliano Omer Avital accompagnato da Eden Ladin al piano, Asaf Yuria al sax soprano e tenore, Alexander Levin al sax tenore e Ofri Nehemya alla batteria (ingresso 15€ ridotto 12€). È tutto un mix di modern jazz quello che propone Beppe Di Benedetto con il suo nuovo quartetto, che si esibiranno martedì 17 luglio alle 21.30 presso piazza Varchi a Montevarchi (AR). La musica della band, formata da Beppe Di Benedetto al trombone ed euphonium, Gianluca Di Ienno al piano, Giulio Corini al contrabbasso e Michele Morari alla batteria, prenderà forma attraverso le note dei quattro solisti, attraverso le suggestioni date dalla scrittura del leader. I momenti improvvisativi sono caratterizzati da un grande interplay, il materiale sonoro è tratto dalla tradizione e dalle suggestioni del jazz contemporaneo oltre che dalla personalità dei musicisti. Vengono dagli Stati Uniti, la carica e il virtuosismo del basso elettrico Stanley Clarke che domenica 22 luglio alle 21.30 salirà sul palco di Piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno (AR). Già collaboratore tra gli altri, dei batteristi Steve Gadd e Billy Cobham e del chitarrista John McLaughlin, all'apice del successo abbandona il jazz, si unisce al gruppo funky di George Duke per poi ritornerà al jazz, dopo anni di musica commerciale. Si esibirà accompagnato da Cameron Graves alla tastiera, Beka Gochiashvili al piano, Shariq Tucker alla batteria e Salar Nader alla tabla (ingresso posto unico 20 € ridotto 18 €). Domenica 29 luglio alle 21.30 protagonista presso la Fattoria di Montelungo fraz. Cicogna (Terranuova Bracciolini) sarà il contrabbasso di Federica Michisanti con il suo trio composto da Francesco Lento alla tromba e Matt Renzi al sax (inserito nel circuito “Palazzi…Ville…Giardini”, con degustazione, ingresso 5€). Conclusione domenica 19 agosto alle 21.30 in Piazza Trieste a Terranuova Bracciolini (AR) con il live dei Paul Werico Trio, organico formato dal celebre batterista Paul Wertico, con Fabrizio Mocata al piano e Gianmarco Scaglia al contrabbasso che presenteranno “Free the Opera part 2”. Il titolo suggerisce la volontà di ‘liberare’ le arie di alcune famose opere dal ‘fardello’ delle liriche. Nel liberare l’opera intendiamo dargli una valenza nuova, valorizzandone gli aspetti moderni, mantenendo comunque un grande rispetto per gli originali. Il progetto è nato in maniera naturale, dopo una lunga improvvisazione. Come trio, abbiamo trovato infatti un modo di lavorare molto aperto e ispirato” – dicono i musicisti (ingresso libero).

In cartellone anche due eventi collaterali per il Ventennale del Festival per la seconda edizione di “Jazz in Villa” presso Villa La Palagina di Figline (FI) che si svolgerà venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre con due giorni di eventi di musica, arte, letteratura, cibo, che coinvolgeranno le realtà d’eccellenza del territorio. Appuntamento venerdì 31 agosto alle 22.00 con Francesco Giustini Organi Trio composto da Giustini alla tromba, Manrico Seghi all’organo hammond e Giovanni Paolo Liguori alla batteria; e sabato 1 settembre con “My favorite songs” dei VJ Trio formato da Daniele Malvisi al sax, Gianmarco Scaglia al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria su alcune rielaborazioni di temi famosi del repertorio jazzistico. Inizio concerti ore 21.30.

Un settembre all’insegna della grande musica jazz in uno dei luoghi più suggestivi della Toscana: è quanto propone la seconda edizione di Orbetello Jazz Festival, una rassegna voluta dal Comune di Orbetello per la direzione artistica di Paolo Rubei, che i prossimi 7, 8 e 9 settembre offre tre imperdibili appuntamenti. Roberto Gatto New Quartet, Gege Telesforo e New Talents Jazz Orchestra ft Javier Girotto sono gli ospiti che si alterneranno nella meravigliosa terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman (via Mura di Levante – Orbetello – GR) che si trasforma in palcoscenico d’eccezione per tre serate piene di emozioni. Ad aprire la rassegna venerdì 7 settembre arriva il Roberto Gatto New Quartet. Roberto Gatto, è uno dei musicisti più rappresentativi e fecondi del jazz italiano. Qui si presenta come leader di un quartetto formato da giovani e talentuosi compagni di palco, con cui offre un viaggio musicale pieno di ritmo che alterna brani originali a firma di diversi autori a quelli della miglior tradizione jazz e swing. Con Gatto alla batteria si esibiscono Alessandro Lanzoni (piano), Alessandro Presti (tromba), Matteo Bortone (contrabbasso). Durante il concerto gli spettatori vedranno nascere dal vivo un’opera figurativa di grandi dimensioni grazie al live painting del maestro Marco Filippetti che da diversi anni, si dedica allo sviluppo di un nuovo concetto di improvvisazione in pittura. Uno spettacolo nello spettacolo, unico nel suo genere. Si prosegue sabato 8 settembre con GeGè Telesforo che in questo nuovissimo concerto invita lo spettatore a compiere una “passeggiata musicale” lenta, divertente, rigenerante e significativa. Uno spettacolo carico di magia, particolarmente energico ed ispirato al futuro, a tutto ciò che sarà “next” per noi e per i nostri figli, partendo dalla “prossima musica”: the next music che GeGé propone in anteprima esclusiva. Il concerto è dedicato al progetto Soundz for Children (United Musicians for UNICEF) di cui GeGé è inventore e promotore, che si propone di rimuovere tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico dei bambini attraverso la musica. Sul palco con GeGè Telesforo (vocal) saliranno Seby Burgio (piano & keys), “Fratello” Joseph Bassi (doublebass), Michele Santoleri (drums). Special guest Max Ionata (sax). Gran finale il 9 settembre con la New Talents Jazz Orchestra, energica big band di 17 elementi diretta da Mario Corvini. Nella prima parte la New Talents Jazz Orchestra presenta il progetto musicale “Our Monk”, dedicato interamente a Thelonious Monk, artista eclettico e originale, che ha rappresentato la sfera bebop a New York. Dagli anni ’40 ad oggi le sue composizioni sono tra le più suonate nel repertorio jazz, ma gli arrangiamenti pensati e realizzati ad hoc dai giovani talenti dell’orchestra daranno una propria visione della sua musica fuori dagli schemi strutturali. Il materiale compositivo di Thelonious Monk è il punto di partenza delle composizioni originali realizzate dall’orchestra, che opera trasformando i pattern e i riff originari in opere nuove, così da mantenere una linea stilistica unica, rendendo l’opera fluida e innovativa. Nella seconda parte invece la big band avrà come ospite il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto per un secondo set all’insegna di un tango jazz in versione orchestrale come non l’abbiamo mai sentito. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.30. Per informazioni 0564 860447

Redazione Nove da Firenze