Rubrica — Fiorentina

Hanno smarrito Kalinic? Chiedete a Montella

Oppure l'arrivo di Simeone ha indispettito il croato? Intanto nella prima di campionato ci aspetta l'Inter a San Siro


Mancano tre giorni alla prima giornata del Campionato di Serie A 2017/18, in programma domenica 20 agosto alle ore 20.45. E alla vigilia la Fiorentina informa che Nikola Kalinic non si è presentato all’odierna sessione di allenamento, senza fornire alcuna motivazione al Club. Il calciatore, avendo violato le norme che disciplinano l’attività della squadra, sarà sanzionato secondo regolamento.

Forse Kalinic si è indispettito da quando ieri la Fiorentina ha annunciato di aver acquisito un calciatore a lui alternativo, Giovanni Pablo Simeone dal Genoa CFC? Il calciatore ha firmato un contratto che lo legherà alla Fiorentina fino al 2022.

Di Kalinc ieri ha parlato anche Vincenzo Montella in conferenza stampa, alla vigilia dell'incontro di Europa League, Milan-Shkendija a San Siro: "Kalinic? È un giocatore funzionale al nostro calcio, altruista e che sa muoversi in ogni situazione di gioco. Se potrebbe giocare domenica? No, lo escludo, nel caso dovesse arrivare. Magari non è un bomber puro ma è molto gradito. Con il d.s. Mirabelli ci vediamo sempre, quindi le mie idee e le mie aspirazioni sono chiare".

Consoliamoci allora con l'arrivo in viola dei nuovi calciatori, Marco Benassi e Cristiano Biraghi, Giovanni Simeone e Gil Dias. Simeone, nato a Buenos Aires il 5 Luglio 1995, in carriera ha indossato le maglie di River Plate e Banfield e nell’ultima stagione, con la maglia dei liguri, ha disputato 36 partite realizzando 13 gol. In carriera ha vinto un campionato argentino, una Copa Libertadores, Una Copa Sudamericana, e una Recopa Sudamericana. Il nuovo attaccante viola vanta inoltre 12 presenze e 10 gol con la Nazionale Under 20 del suo paese. Simeone raccoglie l’eredità dei grandi bomber sudamericani, da Batistuta all’”Artillero” Petrone, da Edmundo a Montuori, campioni che hanno calcato il prato del Franchi e che hanno contribuito a rendere la maglia viola famosa in tutto il mondo.

Sarà Paolo Tagliavento della sezione di Terni l'arbitro di Inter-Fiorentina, gara valida per la 1^ giornata del campionato di Serie A TIM 2017/2018 in programma domenica 20 agosto alle ore 20.45 al "Meazza". Netto il favore accordato all'Inter, in campo contro una Fiorentina ancora indecifrabile, guidata dall'ex tecnico nerazzurro Pioli.

Redazione Nove da Firenze