giovedi-22-aprile-la-giornata-mondiale-della-terra

Giovedì 22 aprile la Giornata Mondiale della Terra

Da Firenze il webinar sull’Arno. Da Siena focus on line sulle api sentinelle dell'ambiente. Videomessaggi da Greve

Redazione Nove da Firenze
Redazione Nove da Firenze
20 aprile 2021 23:40

Firenze, 20 aprile 2021 – In occasione della Giornata Mondiale della Terra, l’Autorità di Bacino dell’Appennino Settentrionale, insieme ad ANBI e ANCI Toscana e ai Consorzi di Bonifica 2 Alto Valdarno, 3 Medio Valdarno e 4 Basso Valdarno ha organizzato per il 22 aprile (ore 9.30) il webinar “L’Arno che verrà.

Idee e progetti per il nostro Fiume nella Giornata Mondiale della Terra”, per dare ufficialmente il via ai lavori de “Un patto per l’Arno”. Il Contratto di Fiume abbraccia l’intera asta fluviale del grande corso d’acqua toscano per raccogliere e valorizzare le iniziative green attorno all'Arno. Ad aderire, oltre all’Autorità di Bacino, i tre Consorzi di Bonifica che operano lungo l’asta (CB2 Alto Valdarno, CB3 Medio Valdarno e CB4 Basso Valdarno), Anci Toscana e 49 Comuni (tutti i rivieraschi più alcuni limitrofi al fiume).

Precedono l’evento quattro webinar tematici in programma oggi, 20 aprile (ore 9.30 “Arno tra scienza, arte e turismo” e ore 11.30 “Arno partecipato e da vivere: iniziative e progetti”) e il 21 aprile (ore 9.30 “Arno Pulito: ambiente fluviale, agricoltura e altre attività umane, qualità” e ore 11.30 “Arno Sicuro: troppa acqua, poca acqua”).

Il webinar “L’Arno che verrà. Idee e progetti per il nostro Fiume nella Giornata Mondiale della Terra” (22 aprile, ore 9.30) si aprirà con il saluto delle istituzioni. È stato invitato il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani. Interverranno in apertura l’onorevole Chiara Braga della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, Francesco Vincenzi presidente di ANBI, Monia Monni assessora regionale all’ambiente per la Toscana, Massimo Lucchesi segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale, Marco Bottino presidente di ANBI Toscana, Matteo Biffoni presidente di ANCI Toscana.

Protezione civile, manutenzione e riqualificazione partecipata dei territori fluviali, ambiente, volontariato, ricerca, processi di governance per la riduzione dei rischi ambientali, e ancora energie rinnovabili, acqua e agricoltura, turismo, scienza, navigabilità, pesca, canottaggio e ciclovie, recupero plastiche, tutela ecosistemi fluviali. Sono queste alcune delle numerose tematiche che verranno messe sul tavolo per avviare un confronto tra tutti gli enti e gli stakeholder e che saranno oggetto di un fitto programma di eventi e di incontri più territoriali organizzati nell’arco dei prossimi mesi.

Di tutto questo verrà presentata un’anticipazione il 22 aprile nella sessione “Un cantiere di idee e progetti. Per un Arno sicuro, pulito, da vivere e da promuovere” (ore 10.30). Nell’occasione, i Consorzi presenteranno i primi progetti da mettere in campo. Parteciperanno Serena Stefani presidente del Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno e vice presidente Anbi Toscana, Marco Bottino presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno e di Anbi Toscana e Maurizio Ventavoli presidente del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno.

Le conclusioni (ore 12) saranno affidate a Massimo Lucchesi Segretario Generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale, Marco Bottino presidente di ANBI Toscana, Monia Monni assessora regionale all’ambiente per la Toscana, Stefania Saccardi vicepresidente della Regione Toscana, Massimo Bastiani coordinatore del Tavolo nazionale dei contratti di fiume, Fausto Guzzetti direttore generale del Dipartimento della Protezione Civile.

Nella giornata mondiale della Terra un focus on line sulle api come sentinelle dell’ambiente e nuova frontiera nel settore agricolo in un’ottica di ecosostenibilità. A confronto apicoltori, docenti universitari, esperti e associazioni apistiche. Giovedì 22 aprile dalle ore 9 in live streaming sulla pagina facebook Confagricoltura Siena l’evento on line “Api sentinelle dell’ambiente” organizzato dall’Unione Provinciale Agricoltori di Siena.

Per promuovere una cultura di pace c’è bisogno di vita e bellezza, come quella irrinunciabile della Terra, che il Comune di Greve in Chianti celebrerà giovedì 22 aprile con i messaggi video realizzati da alcuni giovani in occasione della Giornata Mondiale della Terra. La giunta Sottani esprimerà la propria adesione alla manifestazione internazionale per la sostenibilità ambientale e la salvaguardia del pianeta promuovendo e diffondendo on line attraverso i canali istituzionali (pagina Facebook e canale YouTube del Comune) un video costituito da interventi, riflessioni e immagini, prodotto dal gruppo che costituisce la sezione chiantigiana del Friday For Future.

“L’Earth Day di aprile è l‘evento green che riesce a coinvolgere il maggior numero di persone in tutto il pianeta – dichiara l’assessore all’Ambiente Simona Forzoni – noi cercheremo di mobilitare la nostra comunità attraverso lo sguardo, le riflessioni, le aspirazioni sulle tematiche ambientali, espresse dalle ragazze e dai ragazzi del Friday For Future e dei Ris, volontari ambientali attivi e dinamici, consapevoli della necessità di contribuire, ognuno con i propri strumenti, alla salvaguardia e al rispetto per l’ambiente”. L’Istituzione della Giornata mondiale della Terra è legata alla figura di John McConnell, attivista per la pace al quale stava a cuore il tema dell’ecologia.

Notizie correlate
In evidenza

© 1997-2021 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo quotidiano on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99.