Rubrica — Spettacolo

Cinema: “il padre d'Italia “ di Fabio Mollo vince il premio N.I.C.E. CITTÀ DI FIRENZE 2017

La premiazione venerdì alle 20:30 al cinema la Compagnia. In programma anche il cortometraggio “Herat Football Club” e il documentario “Camminando sull'acqua”


A conclusione del tour internazionale di promozione del cinema italiano emergente negli Stati Uniti, N.I.C.E. - New Italian Cinema Events, diretto da Viviana del Bianco, premia il film “Il padre d’Italia” di Fabio Mollo, vincitore del premio del pubblico del 27° Festival N.I.C.E. USA, venerdì 15 dicembre alle ore 20:30 (Cinema La Compagnia).

L’evento Premio Città di Firenze si svolgerà con la proiezione del film e rispettiva premiazione, alla presenza delle autorità cittadine, del regista Fabio Mollo, dell’interprete principale del film Isabella Ragonese, della sceneggiatrice Josella Porto e del montatore Filippo Montemurro.

Il protagonista del film è Paolo(Luca Marinelli) che voleva diventare un falegname o un architetto, e invece fa il commesso in un megastore di arredamento preconfezionato. Da poco è stato lasciato dal suo compagno Mario, che sta provando a realizzare i suoi sogni insieme a un altro uomo. Una sera, mentre Paolo va in cerca di Mario in un locale gay, incontra Mia, giovane donna incinta che sembra non sapere cosa fare di se stessa, men che meno della bambina che aspetta. Suo malgrado, Paolo si farà carico di Mia e cercherà di riportarla a casa, intraprendendo un viaggio che porterà entrambi in giro attraverso l'Italia del presente.

Fabio Mollo, al suo secondo lungometraggio di finzione dopo Il Sud è niente, sceglie il road movie e s’inserisce nel solco di quello che è una sorta di genere a sé: l'incontro fra un uomo che ha paura della vita e una donna che la vita se la mangia a morsi.

La protagonista del film Isabella Ragonese sarà presente alla serata che vedrà anche la proiezione del documentario “Camminando sull’acqua” di Gianmarco D’Agostino, presentato in collaborazione con il Festival dei Popoli, che riceverà una menzione speciale per il lavoro di accurata ricostruzione storica e rilevanza del tema trattato che è l'alluvione di Firenze.

“Da 27 anni il Premio Città di Firenze è un riconoscimento di grande importanza sia negli USA sia

in Italia – afferma Viviana del Bianco – e negli anni ci siamo resi conto sempre di più che il voto del pubblico riesce a sensibilizzare il mercato cinematografico sui nuovi film ed è un test importante per i distributori. Ma è fondamentale anche per la promozione del Comune di Firenze e della regione Toscana, sia a livello culturale/artistico sia turistico”.

Accanto al premio del pubblico americano, per il quarto anno di seguito N.I.C.E., in collaborazione con il Comune di Firenze, AGIS e Fondazione sistema Toscana, istituisce il Premio Città di Firenze per miglior film - Giuria degli studenti delle scuole Toscane, assegnato dalle scuole presenti nel territorio toscano aderenti al progetto “Le Chiavi della Città” e dalle scuole secondarie di secondo grado toscane che collaborano con il progetto N.I.C.E.-Scuole.

I ragazzi hanno decretato come film vincitore di questa edizione: “Il padre d’Italia” di Fabio Mollo, definendo il film “un inno alla vita e alla libertà”. Durante la serata, in collaborazione con Cospe Onlus, sarà promossa la campagna “women for change” realizzata dal progetto di COSPE onlus, Ahram (Afghanistan Human Rights and mobilitation), con il cortometraggio “Herat Football Club” (Italia, Afghanistan, 2017, 15').

Gli inviti per la serata possono essere ritirati al Cinema La Compagnia, presso gli uffici di Mediateca Regionale Toscana (via S. Gallo, 25), presso la Biblioteca delle Oblate, il Caffè Letterario Le Murate e nelle principali librerie del centro.

La serata è a ingresso libero con l’invito, valido per due persone, fino a esaurimento dei posti.

Redazione Nove da Firenze