Editoria, Targetti: ''Aggiorneremo la legge esistente''

La vicepresidente della Giunta regionale ha risposto a un’interrogazione del consigliere Ciucchi (Misto).


“Per consentire crescita e consolidamento del settore dell’emittenza locale aggiorneremo la legge regionale esistente. E’ un impegno che ci siamo presi nel programma di legislatura e che vogliamo mantenere”.
Lo ha detto la vicepresidente della Giunta regionale, Stella Targetti, in risposta ad un’interrogazione del consigliere Pieraldo Ciucchi (Misto) che chiedeva notizie su possibili iniziative legislative a supporto della piccola editoria e del sistema radiotelevisivo della Toscana. La vicepresidente Targetti ha ricordato che le 41 emittenti televisive e le 62 emittenti radiofoniche che operano in Toscana beneficiano dei finanziamenti statali. Circa le linee guida del prossimo intervento legislativo, Targetti ha sottolineato che saranno adeguate “le parti relative agli interventi per lo sviluppo dell’informazione locale a criteri più rispondenti alle esigenze delle imprese editoriali, all’impatto con le tecnologie già oggi disponibili e ai nuovi scenari del passaggio al digitale terrestre previsto per il 2012”.

Saranno inoltre “reperite risorse finanziarie da destinare al settore, verificando con le imprese le esigenze del comparto e con Fidi Toscana la fattibilità tecnica di una semplificazione delle modalità di accesso al credito”.

“Sono soddisfatto della risposta - ha commentato Pieraldo Ciucchi – perché si riconosce il bisogno di interventi per dare sostegno al settore”. Secondo il consigliere del gruppo Misto, resta aperto il problema delle agevolazioni postali per la piccola editoria che sono state soppresse dal governo. “La Giunta – ha detto – dovrebbe affrontare con urgenza anche questa questione”.(lm)

Redazione Nove da Firenze