Rubrica — Agroalimentare

Antica Fiera del Bestiame del Valdarno 2018

 Due giorni a Rignano sull’Arno con numeri di assoluto successo


Dall’inaugurazione di sabato mattina fino alla conclusione delle due giornate, la 29° edizione dell’Antica Fiera del Bestiame del Valdarno è stata frequentata da un caldo e partecipato pubblico che ha fatto registrare presenze record con l'area degli impianti sportivi costantemente piena di appassionati e turisti.

“Una partecipazione che va ben oltre quanto già di buono fatto negli ultimi anni”, dichiara il Sindaco Daniele Lorenzini. “Voglio ringraziare quanti si sono adoperati per questa straordinaria edizione che ha coniugato il successo della tradizione che riguarda tutta Rignano e il successo di partecipazione che ha visto arrivare un flusso ininterrotto di visitatori e appassionati.”
“Siamo estremamente felici come Amministrazione dei risultati ottenuti, sia per il numero di qualificati professionisti del settore che hanno partecipato sia per il ritorno di immagine e coinvolgimento di un pubblico davvero entusiasta della Fiera”, continua il Sindaco.

"Tra i motivi di successo anche gli eventi dedicati alla transumanza, organizzati dall’associazione Viandare", aggiunge l'Assessore Sonia Tinuti. L’evento che ha percorso gli antichi passaggi dei pastori tra San Donato in Collina e Rignano sull’Arno, ad esempio, "ha fatto registrare il tutto esaurito come le varie conferenze organizzate agli impianti sportivi". "Un interesse a 360° ha coinvolto l’esposizione di bovini, ovini, caprini, suini e animali da cortile, che ha visto una presenza di allevatori con numeri più che raddoppiati rispetto alla scorsa edizione. Non solo, quest’anno - continua Tinuti - è stato possibile ammirare la gara inteprovinciale di razza chianina grazie ai numerosi capi presenti tra gli stand".

Grande apprezzamento anche per gli spazi dedicati ai più piccoli che hanno potuto coniugare la conoscenza delle tradizioni locali assieme a lezioni dedicate alla mungitura, alla smielatura e alla caseificazione.

Redazione Nove da Firenze