Il Campanile di Giotto


Sul fianco destro della Cattedrale il celebre campanile fu iniziato dal grande pittore e architetto Giotto nel 1334. Dopo la sua morte nel 1337, fu continuato da Andrea Pisano e poi, ancora, da Francesco Talenti che lo terminò nel 1359.
Giotto, secondo un disegno (attribuitogli) conservato a Siena, lo avrebbe immaginato svettare nel cielo con un'alta guglia di gusto squisitamente gotico.

Il Talenti, invece, preferì definire il campanile con una terminazione piana sovrastante una grande finestra trifora. Splendido è l'effetto cromatico che ulteriormente vivacizza lo sviluppo verticale di tutta la costruzione.
L'imperatore Carlo V d'Asburgo, in visita a Firenze nel 1536, osservò che il campanile era cosa tanto rara da meritare di star coperto ed esser mostrato solo in grandi occasioni.

Redazione Nove da Firenze